Successo per "Occhio alla Guida"


GuidaBoh Occhio alla Guida

Come da programma, questa mattina la macchina organizzativa dell’Istituto Tecnico Industriale G.M. Angioy si è messa in moto ben presto per ospitare in modo ottimale tutte le attività previste all’interno dell’importante manifestazione “Occhio alla Guida”, organizzata grazie al contributo dell’ACI, dell’ ANVU Polizia Locale, del Rotary Club Sassari Silki, del GUIDA BOH e dell’Ufficio Scolastico Provinciale. Prima ancora che arrivassero gli studenti, le Ferrari facevano bella mostra di sé nel cortile antistante l’ingresso principale della scuola, stimolando interesse e curiosità che più tardi si sono trasformate in vera e propria acquisizione di regole per la guida corretta e di sperimentazione di tecniche per il soccorso. La Dirigente Scolastica Maria Giovanna Oggiano, alla presenza degli alunni delle classi quarte e quinte radunati nel piazzale esterno, ha salutato gli organizzatori presenti, sottolineando la grande attenzione dedicata alla sicurezza stradale e alla cura dei giovani. Al termine della presentazione dell’iniziativa ben 20 classi hanno iniziato il loro “viaggio” nel mondo della sicurezza stradale. Grazie al coordinamento e all’organizzazione messa in piedi dallo staff organizzativo (composto dai Proff. Salvatore Marongiu, Giacomina Murgia e da otto capacissimi studenti delle classi quinte) circa 500 alunni, prossimi alla guida o già patentati, accompagnati dagli stessi studenti del gruppo accoglienza hanno visitato, in modo ordinato e come programmato, i cinque centri di apprendimento dislocati in diversi punti dell’istituto (palestra, palestrina, aula magna, aula accoglienza e cortile) per ascoltare gli esperti e sperimentare simulazioni e dimostrazioni di varia natura, tutte utili per la sicurezza stradale. Nelle varie postazioni, allestite grazie alla presenza di personale qualificato dell’ ACI di Sassari, della Protezione Civile, del CISOM, del Guida Boh, dei Vigili del Fuoco, dell’ANVU Polizia Locale, tutti gli studenti hanno potuto acquisire informazioni e sperimentare attività di primo soccorso, assistere a dimostrazioni per l’antincendio e per la sicurezza stradale, approfondire i campi di intervento della Protezione civile e dei Vigili del Fuoco. Grande attrattiva ha destato il simulatore di guida, predisposto dall’ACI, che ha consentito agli studenti di cimentarsi nella guida con proiezione sul maxi schermo delle immagini che, inesorabilmente, rilevavano le infrazioni. Il Simulatore ha sicuramente fatto sperimentare esperienze forti, dimostrando i pericolosi effetti della guida in stato di ebbrezza prodotto tramite l’uso degli occhiali da ubriaco. Dal cortile, dove era allestita l’esposizione delle auto elettriche e dei mezzi di soccorso, di tanto in tanto si levava il forte rombo dei motori delle auto da corsa e delle auto sportive che animava l’ambiente di entusiasmo e allegria, ma essenzialmente stava a significare che sport, passione e divertimento possono convivere se vige il pieno rispetto delle regole e l’abilità nell’affrontare le emergenze in sicurezza. Tutti gli esperti hanno apprezzato, con grande soddisfazione, l’attenzione degli alunni verso le tematiche proposte e hanno rilevato un ottimo livello partecipazione e di attenzione, segnalando esigenze di approfondimento da parte di tanti studenti. L’elevata qualità delle esperienze proposte e la preparazione del personale ha sicuramente conquistato gli studenti! I giovani sono sempre in grado di riconoscere l’utilità dell’iniziative importanti. “Occhio alla Guida” sicuramente lo è stata per l’ITI Angioy. Parlare di sicurezza senza ascoltare chi lavora ogni giorno in mezzo ai pericoli, ponendo rimedio alle nostre disattenzioni, è sempre limitativo se ci si ferma alla teoria. La giornata di oggi ha significato imparare attraverso immagini, esempi e l’esperienza sul campo di professionisti competenti e fortemente motivati. Gli studenti hanno potuto realmente comprendere ciò che si rischia a causa della superficialità e l’esposizione al rischio a causa di disattenzioni e spavalderia. Hanno acquisito anche consapevolezza degli effetti dell’abuso di alcool o droghe. Significativi gli interventi dei Vigili del fuoco che attraverso i video e il racconto delle loro esperienze hanno parlato delle buone pratiche per prestare soccorso in sicurezza in caso di incidente stradale, anche mostrando l’utilizzo dei vari tipi di estintori e il loro corretto utilizzo durante un principio di incendio. L’attenzione degli studenti e la loro correttezza è stata la risposta ad una giornata di “scuola diversa” e straordinariamente significativa per la loro crescita personale. Grande soddisfazione, dunque, da parte di tutti, con la convinzione che qualche immagine, qualche emozione, qualche messaggio trasmesso abbia avuto un considerevole impatto e, grazie all’elevata professionalità degli esperti del settore, possa consentire ai nostri giovani di viaggiare sulle strade in modo sicuro e nella piena consapevolezza che la strada della vita non può essere compromessa da imprudenze lesive per sé e per altri.

Post in evidenza
Archivio